Mappe topografiche gratuite, altitudine, rilievo

Visualizzazione e condivisione di mappe topografiche gratuite.

Forlì

Clicca sulla mappa per visualizzare l'altitudine.

Forlì, Unione di Comuni della Romagna Forlivese, Forlì-Cesena, Emilia-Romagna, Italia (44.22273 12.04127)

Informazioni su questa mappa

Nome: Mappa topografica Forlì, altitudine, rilievo.
Coordinate: 44.12706 11.92249 44.33068 12.21187
Altitudine minima: -2 m
Altitudine massima: 458 m
Altitudine media: 60 m

Forlì

La più antica fonte dalla quale sia possibile estrarre elementi di demografia locale è la Descriptio provinciæ Romandiolæ, un rapporto statistico redatto per volere del cardinale Anglico de Grimoard, legato pontificio della Provincia Romandiolæ. Il documento, datato 9 ottobre 1371, contiene una minuziosa descrizione topografica e amministrativa dei luoghi, dei tributi fissi e delle persone che avevano capacità contributiva. La Descriptio provinciæ Romandiolæ era soprattutto uno strumento per la riscossione delle tasse, ma indirettamente fornisce utili indizi circa la popolazione. Il documento censisce solo i fuochi, quindi i nuclei familiari (e non il numero delle persone) in grado di pagare un censo. I focularia presenti a Forlì erano 2 300, e questo la rendeva la città più popolosa della Romagna. Poiché vengono indicati solo i focolari e non il numero degli abitanti, è difficile stabilire un numero esatto della popolazione. Indicativamente 2 300 focolari dovevano corrispondere ad una popolazione compresa tra i 10 000 e i 13 000 abitanti, a cui si dovevano aggiungere qualche centinaio di religiosi che, non essendo sottoposti a tassazione, non rientravano nel numero censito dalla Descriptio provinciæ Romandiolæ.

Wikipedia (CC-BY-SA 3.0)